Natalia Fernández Díaz-Cabal

Natalia Fernández Díaz-Cabal

Natalia Fernández Díaz-Cabal (Súria, España, 1967), è docente di Negoziazione e risoluzione dei conflitti, Spagnolo e Comunicazione internazionale e interculturale nelle relazioni Cina-Europa presso l’Università Autonoma di Catalogna. Traduttrice di nove lingue, è autrice di opere e articoli sulla violenza di genere e sulla storia della traduzione e comunicazione interculturale. Fondatrice e direttrice del Centro Internaciònal de Biografìas, Testimònios e Memòrias de Mujeres. Tra le sue pubblicazioni di ambito poetico: Preludios de juventud (El Paisaje, 1983); La profesión del espejo o el tierno oasis (El Paisaje, 1989); El árbol que mira hacia la luz (El Paisaje, 1992); La blanca estatua de tu ausencia (querido Pablo) (Almargen, La Haya, 1996); Secreta perfección del fracaso (Torremozas, 2010). Nel 2016 è stato pubblicato il suo saggio autobiografico “Polifemo y la mujer barbuda. Crónica (des)enfadada de un cácner atípico” (Editorial Roca, Barcelona).